Un'esperienza gastronomica tutta marchigiana
Ristorante, caffetteria, aperitivo, bar, enoteca e bottega. Vere Italie, il nuovo locale del centro storico di Macerata, in via Crescimbeni, 19 nasce all’interno del palazzo cinquecentesco Floriani Carradori. 
Non un semplice ristorante ma una vera e propria esperienza enogastromica a tutto tondo. Ricercatezza negli ingredienti e la cura del dettaglio in un pranzo, come in un semplice caffè o una calda cioccolata, in tutti gli aperitivi internazionali prodotti esclusivamente con materie prime locali e italiane che accompagneranno alla cena o allieteranno la serata. Fino ad arrivare all'enoteca, con oltre cento etichette di vini marchigiani e la bottega dove acquistare le eccellenze del territorio protagoniste dei piatti realizzati da Vere Italie.
 
L’AMBIENTE
Ripensato come spazio contemporaneo e accogliente, dove incontrarsi, mangiare, attingere al catalogo di raffinati prodotti locali selezionati, Vere Italie è un luogo volto all’ospitalità esclusivamente “made in Marche” nelle strutture, gli arredamenti e i materiali tecnici: tutte le proposte sono frutto degli artigiani del luogo. Si parte dagli interni con il bar aperto dal pranzo al dopocena, passando per il ristorante vero e proprio con la sala dello specchio, uno spazio dinamico con vista sulle vie di Macerata ideale sia per un aperitivo frugale che per una cena alla carta, la sala grande con affaccio sulla cucina a vista e tavoli dalle diverse forme e dimensioni, la sala dei dodici, un ambiente più raccolto adatto a pranzi e cene di gruppo per un’esperienza a diretto contatto con i cuochi, fino all’enoteca e la bottega. Nel cortile del palazzo Floriani Carradori si sviluppa il suggestivo giardino d’inverno all’interno di un’accogliente veranda in vetro riscaldata a ridosso del palazzo cinquecentesco e intorno al pozzo storico del cortile. Particolarmente adatto per pranzi e cene di gruppo in un'atmosfera suggestiva e nelle calde giornate d'estate per pasti all’aria aperta anche sotto le stelle.
 
LA CARTA
Raccontare l’eccellenza enogastronomica, il valore delle materie prime e la bellezza della storia alimentare del nostro paese e in particolare della nostra regione, le Marche. Vere Italie parte dalla riscoperta di ricette e preparazioni della nostra tradizione contadina e non, adattandole sovente alle attuali tendenze gastronomiche, prediligendo l’agricoltura biologica, le materie prime da filiera corta e i piccoli artigiani locali con il piacere di raccontare volti, storie e usanze. Nel dettaglio, la carta stagionale presenta un menù che varierà in base all’offerta naturale del territorio evitando qualsiasi tipo di forzatura. Carne e verdura le protagoniste della proposta gastronomica insieme a erbe spontanee e presidi Slowfood come la Mela Rosa dei Sibillini, la cipolla di Suasa e la fava di Fratte Rosa. In particolare, si potranno gustare anche le tradizionali carni povere come il piccione e coniglio, senza mai per questo rinunciare all’eccellenza. Una carta ricca di prodotti simbolo delle Marche e della storia della cucina locale, come, solo per citarne alcuni, i “Vincisgrassi ieri e oggi” il passato e il presente nello stesso piatto: una “lasagna” bianca a base di prosciutto e tartufo nero che si ispira alla ricetta originaria del Nebbia, accompagnata da una seconda versione contemporanea, rossa e a base di un ragù dell’aia. “I cardi gobbi” reinterpretazione dello sformato di gobbi tratto da “Il cuoco classico” di Cesare Tirabasso e “Ciavarro”, zuppa di legumi e cereali originaria del Piceno con aggiunta di specialità antiche come la roveja.
 
LA TECNOLOGIA
Dai menù interattivi su iPad alla musica di altissima qualità con i diffusori wireless Sonos fino alla gestione del locale con iPratico, la migliore soluzione software sul mercato per la ristorazione. Per concludere con l’App (iOS e Android) e il sito internet dedicato dove sarà possibile per i clienti interagire direttamente con Vere Italie.